Muscoli per prolungare la vita


Un essere umano, mediamente, perde circa il 3-5% di massa muscolare ogni 10 anni, a partire dai 30 anni di età. Fino ad alcuni anni fa, dal punto di vista della medicina non sembrava creare problemi. Solo chi teneva all'aspetto estetico e atletico, poteva avere dei rimpianti. Questo perché si pensava che i muscoli avessero solo il fine di permettere movimento.
Però poi nel momento in cui, perdendo muscoli, non si era più in grado di eseguire anche i più semplici movimenti della vita quotidiana, che una volta si riusciva compiere, allora la medicina interveniva ... quando ormai era tardi. E comunque, mai nell'unico modo fisicamente corretto, cioè con la pratica di esercizi fisici contro resistenza (pesi) e alimentazione/integrazione sufficiente e corretta. Ultimamente, però, alcuni studi, specialmente quelli eseguiti su astronauti che soggiornano nello spazio per periodi prolungati, hanno evidenziato che il ruolo dei muscoli non è solo quello di permettere il movimento, ma ci sono altri aspetti  che indicano come la perdita muscolare sia un fattore scatenante di alterazioni neuroendocrine, correlate direttamente all'invecchiamento. La perdita di massa muscolare negli astronauti è dovuta all'assenza di forza di gravità nello spazio. E' infatti lo sforzo quotidiano che noi compiamo per resistere e opporci alla forza di gravità, che consente alla nostra struttura fisica di mantenere un minimo di forza. Ma questo, evidentemente, non basta. In presenza di forza di gravità, come accade sulla terra, la perdita muscolare è dovuta alla sedentarietà e alla mancanza di esercizio fisico idoneo. Il fatto che questo decadimento compaia molto lentamente nel corso degli anni, non ci permette di vedere e capire il problema per quello che è. Piano piano ci adattiamo, lentamente ma costantemente e inesorabilmente, alla scomparsa dei muscoli, e lo facciamo sia dal punto di vista fisico, sia dal punto di vista mentale. Perdiamo muscoli e perdiamo forza, perdiamo capacità di movimento e di sforzo. Invecchiamo e ci adattiamo regolarmente a una situazione sempre peggiore. Finché raggiungeremo un'età avanzata nella quale non saremo più in grado di eseguire anche i più semplici movimenti che una volta ci sembravano futili. Diventeremo incapaci di badare a noi stessi e dipenderemo da altre persone. Al giorno d'oggi questo è ancora più grave, perché si raggiungono età molto avanzate e il periodo di vita nel quale saremo dipendenti dagli altri, rischia di diventare molto lungo e difficile.
Il muscolo, è importante anche per il metabolismo. E' la principale riserva corporea di aminoacidi, che sostengono la funzionalità di molti organi. La carenza muscolare è correlata a malattie metaboliche e croniche, come, ad esempio, l'insulino-resistenza che a sua volta è legata a gravi patologie come diabete, problemi cardio-vascolari e anche tumori.
Spesso abbiamo anche parlato dell'effetto diretto che hanno i muscoli, con la forza che esercitano, sull'apparato scheletrico, contrastando l'osteoporosi, vera a propria patologia che rischia di portare allo svuotamento delle ossa, alla fragilità delle stesse e all'impossibilità di compiere movimenti necessari per la nostra quotidianità.
Ricollegandoci a quanto detto all'inizio, la soluzione per mantenere e/o incrementare massa muscolare è praticare regolarmente e costantemente attività fisica contro resistenza (pesi), alimentarsi assumendo una quota proteica sufficiente, attingendo anche agli integratori di proteine, aminoacidi e creatina. Da tenere presente che le migliori fonti proteiche sono quelle animali e anche chi fosse vegetariano potrà rivolgersi ad alimenti quali uova e latticini, oltre che agli integratori di proteine del siero, caseine, Bcaa (aminoacidi ramificati), arginina e creatina.
Quindi, per evitare la sarcopenia, cioè la progressiva riduzione della massa muscolare, con il decadimento fisico e mentale che ne consegue, bisogna fornire e supplementare l'organismo, anche in tarda età, con proteine e aminoacidi di alta qualità.
www.vitamaker.it


Commenti

Post popolari in questo blog

Integratori efficaci contro l'artrosi

Cacao e tè verde, preziosi aiuti per la salute